SMALTI

Home » SMALTI

Gli smalti vetrosi hanno vissuto il loro periodo di massimo splendore nei mosaici bizantini, sono realizzati con vetro fuso in cui vengono mescolati pigmenti e metalli. L’aspetto finale è quello di una lastra, che può avere diversi spessori fino ad 1 cm, solitamente tondeggiante, per questo viene anche detta “pizza”. Partendo da questa si possono realizzare tessere per mosaico di diverse forme e misure sfruttando la superficie esterna della pizza o quella interna, comunque il materiale vetroso si presenta con piccole escavazioni, per questo le tessere sono adatte ad essere posate senza stuccatura. I mosaici di smalti sono molto indicati per lavori tridimensionali e parietali, ma non per pavimenti o superfici piane come quelle dei tavoli, le tessere spesso hanno bordi taglienti.
Più o meno con la stessa lavorazione vengono realizzate le tessere in oro: una foglia d’oro o platino fra due strati di vetro trasparente o colorato.
In Italia Venezia (da qui il nome di smalti veneziani) è stata il centro di produzione di smalti per eccellenza per via della sua tradizione nella lavorazione del vetro artistico, alcune “ricette” delle antiche fornaci veneziane sono conservate gelosamente e tutt’oggi riproposte.

TAGLIARE UNA LASTRA DI SMALTO

By | 2018-01-07T21:38:26+01:00 Agosto 25th, 2015|SMALTI|

Come tagliare una lastra di smalto per mosaico? Partire dalla "pizza" per arrivare alle tessere della misura che desideriamo utilizzando gli attrezzi del mosaicista: dal tagliavetro alla martellina e tagliolo.